accedi   |   crea nuovo account

Imparate vecchi e nuovi

Acque tempestose
lo legno sbatte di qua e di là,
e quelli, che pur bagnati,
invece di unirsi
contro lo Nettuno rabbioso,
se la danno di santa ragione,
finiscono in fondo
ne li abissi profondi
a far da pasto
a chi di casa sono.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emiliano Francesconi il 17/04/2015 09:44
    Seggezza assoluta in questi tuoi versi Don!!!! Se non si e' uniti nel momento del bisogno il naufragar e' certo in quezto sporco mare!!! Un gran saluto!!!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0