PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La grammatica del Don

Non v'è parola
che ne l'abbecedario
non abbia onore,
l'atona silenziosa
vuol essere inosservata,
l'ossitona presuntuosa
ci tiene ad esser specificata,
arrivano poi le signore
parossitona a braccetto
con proparossitona
e da meno certo
non voglion esser;
se si pensa
che a formarle
c'è 'n'esercito di lettere
nubili e sposate,
che poi non conoscendo legge,
insieme fanno
un bel e gran collegio.

 

l'autore Don Pompeo Mongiello ha riportato queste note sull'opera

Per nubili si intendono le vocali e per sposate le consonanti.


2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 23/04/2015 17:38
    UN VERSEGGIO PREGNO DI FASCINO...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0