PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nello specchio della memoria

Nello specchio della memoria
Esiste sempre un giorno dopo
Che ha sufficiente valore
Quasi una moneta
Per pagare tutti
I debiti
E poi
C'è
Un
uomo
Che per sua
Virtù vediamo grande
Mentre tutti quelli che gli
Sono intorno sembrano piccoli
Piccoli anche se sono maghi o re.

Non risponde la felicità a compensare
I servigi resi: manca la stoffa forse
Per vestire le immagini che
Più di altre ci hanno
Illuso.

 

2
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/04/2015 13:25
    Come dire, sento poca spontaneità in queste costruzioni forzate... clessidre verticali ed orizzontali, obblighi a scrivere versi di una sola parola... no, mi scusi ma non mi convince. mi pare quasi una poesia matematica, geometrica... pathos zero in quelle discipline... comunque chi sono io per giudicare?... nessuno, erga lei vada per la sua strada. a me l'eccentricità piace, ma non voluta, ricercata, deve essere un dono dell'ispirazione. Un saluto...
  • Rocco Michele LETTINI il 26/04/2015 09:28
    Eccezionalmente forgiata per un decanto da meditare...
  • Vincenzo Capitanucci il 26/04/2015 08:46
    Nello specchio della memoria.. dove il mio io si specchia.. c'è un uomo grande immenso.. la sua parola è moneta capace di saldare tutti i debiti.. è presente... e presenzia l'ente nel suo dispiegarsi nel tempo.. ma ancora ci manca la stoffa.. per vestire le immagini che ci dona.. e tutto rimane illusione... buona domenica Roberto..

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0