accedi   |   crea nuovo account

Il travaso

Da tua mano amica
Ricevo il frizzante vino
della gioia
e mi affretto a travasarlo
nell'otre di mia vita
già ricco di anni
e di fatiche.
Ma inattesa, fastidiosa
tempesta di pensieri
intacca il mio otre.
Mi perdo in fiume
di parole
che precipitano
su grattacieli di inutili cose,
ma ecco che su bordura
di giardino
vedo ridere tenere
violette
che hanno vinto gelo
di stagione.
Capto il messaggio di vittoria
e risollevata
sconfiggo
gelo di pensieri.
Ora mi aggrappo
a ramo di speranza
e fra le mie mani
riappare
e freme di vita
l'otre nuovo.
Sollecita vi travaso
il frizzante
vino della gioia.
Pacificata lo assaporo
e m'inebrio
di Tua presenza,
o mio Signore.

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 28/04/2015 04:55
    Sollecita vi travaso
    il frizzante
    vino della gioia.
    Pacificata lo assaporo... questi quattro versi mi hanno portato Baudelaire e Rimbaud.. molto bella.. Rosarita

    ...

    inebriatevi è l'ora di inebriarvi.. di vino di virtù o di poesia.. a vostra scelta.. ma inebriatevi.. domandate che ora è al filo c'erba.. alle "violette " al vento al mare vi diranno che è l'ora di inebriarvi.. Baudelaire

    ...

    Oh Regina dei Pastori
    porta ai lavoratori l'acqua di vita
    che le loro forze siano in pace

    aspettando il bagno nel mare.. a mezzogiorno... Rimbaud.

    ..

    sono citazioni fatte a memoria.. solo per estrarne il delizioso succo del concetto..
  • Rocco Michele LETTINI il 28/04/2015 03:17
    Che piacevole et amorevole poetar... In primis il Signore... Lieta giornata

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0