PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Navigare

La Valle con i campi è un mare,
un oceano.
I casolari abbandonati sono navi,
relitti alla deriva.
Dall'auto in corsa
fendono immaginarie onde.
Sono uno, tra tanti,
solitario nei ricordi,
che memoria immagina.
Così, per caso, improvvisi,
precoci, s'affastellano
i pensieri e con loro le sensazioni.
Il passato è già futuro.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 01/05/2015 18:09
    Metafore suggestive di valli che fanno pensare ad oceani e casolari come navi alla deriva. La vita è una valle ma non sempre così negativa, nei campi ci sono anche i fiori, le messi, gli uccelli e l'aria pura. Dobbiamo imparare a respirare quell'aria senza lasciarci offuscare dalle nubi. Bravo!

3 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 29/04/2015 19:34
    Un bel rientro, con una poesia cha sa di immensi spazi
  • Vincenzo Capitanucci il 29/04/2015 18:41
    onde d'asfalto... pensieri.. un'auto in corsa.. sono uno.. fra tanti.. solitario nei ricordi.- ed il passato è già futuro.. molto bella.. Wester..
  • Nicola Lo Conte il 29/04/2015 16:08
    Versi suggestivi che permettono di immaginare... bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0