accedi   |   crea nuovo account

La quiete

Una voce si espande al di là
delle montagne e chiede a gran voce
di poterti amare, le creature alate
cantano allegre su nell’azzurro cielo,
la dove l’amore non ha tempo, dove
tutto sembra essere eterno, dove il cuore
dotato di ali impara a volare come le rondini
in primavera.

L’animo mio strappato al suo corpo
prende il volo, sale e continua a salire
sempre più in alto come se fosse vapore
acqueo, l’aria colma di gioia si fa
umida e gocce di letizia precipitano giù,
bagnano il cuor mio che prospera
attraverso la luce tua.

La magia non sò quanto possa
durare, eppure il mio amore per te continua
a danzare, e sino a che, dentro di me perdura
la buona stagione, resto un fiore che
non smette mai di sbocciare.

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/09/2012 08:05
    ... di matrice leopardiana,
    molto apprezzata,
    complimenti...

5 commenti:

  • Giampaolo Angius il 11/02/2008 20:26
    Bravo mi piace lo stile e il contenuto.
  • Gabriella Salvatore il 03/11/2007 00:09
    bellissima l'immaginedell'animo che prende il volo, l'ultima frase è dolcissima, molto bravo
  • Giuseppina Liguori il 30/10/2007 20:59
    é molto bello che un ragazzo della tua età sia così romantico, quasi invidio la tua amata, ciao da Pina
  • Anonimo il 20/10/2007 21:00
    Bravo Edoardo.
    Che romantica l'ultima strofa.
    Ciao.
    Angelica
  • Dorian Gray il 18/10/2007 19:34
    M'è piaciuta. A rileggerti.
    Simone

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0