username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

In extremis

Ne le acque di Trinacria no barcone jeva,
portava gente di colore come schiavi nuovi,
vedendo na nave, tutti da na sola parte steva,
e lo barcone affondando, regalò cadaveri nuovi.

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 30/04/2015 09:35
    In exstremis davvero... Versi che parlano...
  • Vincenzo Capitanucci il 30/04/2015 09:21
    un vecchio problema.. vecchio come il mondo.. la miseria.. che nessuno vuole veramente risolvere.. ogni giorno porta sempre cadaveri nuovi.. e negli occhi.. polvere..

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0