username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Rondini

Sono tornate,
il loro garrire riempiono l'aria.
Slanciate e aggraziate si vibrano nel cielo azzurro.
Con ampi cerchi volano libere verso il sole.
Un caldo sole che scalda i cuori.
Dopo gelo e pioggia sono apparse
segnando il ritorno della primavera.
I loro nidi nascosti sotto i tetti
accolgono e piccoli,
che attendono il cibo
in attesa di spiccare il volo.
Volano libere donando allegria
fino a che ritrovandosi,
emigrano verso paesi più caldi.
Donando gioia e allegria
segnano il tempo e ricordano
all'uomo che il tempo passa,
ma la natura rimane immutevole
nella sua saggezza

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 02/05/2015 16:51
    Versi belli, leggeri e per descrivere la magia d'una primavera piena di vita rinnovata, di calore del sole, di fiori che sbocciano, colori e profumi estasianti nella saggia routine delle stagioni nei luoghi privilegiati in cui abitiamo. Bella, brava.
  • Sabrina C. P. il 02/05/2015 07:44
    È vero. La natura è molto saggia...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0