username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Semplici grandezze umane

Le montagne di pietra sono
scarne ma la borraccia piena è
nelle mani
sulle vette muore la mente
mentre pulsa ancora l'anima
I ricordi
fatti a presente
sono domini che parlano al
dolore come coltri nelle notti di
gelo
la carne dei pensieri si placa
mentre sale la pulsione vitale
i simboli ancestrali non sono
più parole
Il vento sul corpo -le stelle
sul seno -ci rendono
immortali

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 03/05/2015 01:27
    Molto intensa la metafora dell'ambiente potente della montagna dove tutto diviene possibile e utile, come "i domini che parlano al dolore come le coltri in una notte di gelo" Molto apprezzata.
  • roberto caterina il 02/05/2015 17:37
    Questa voglia di immortalità nelle cose semplici e maestose come le montagne di pietra. Piaciuta.
  • Rocco Michele LETTINI il 02/05/2015 11:17
    Eccelsa ne la sequela... adorabile nella chiusa... Lieta giornata

3 commenti:

  • Sabrina C. P. il 03/05/2015 09:23
    Grazie! Verbena. Buona Domenica
  • Sabrina C. P. il 02/05/2015 18:53
    grazie Roberto! Buona serata
  • Sabrina C. P. il 02/05/2015 15:17
    Grazie! Rocco... Buon Sabato sera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0