accedi   |   crea nuovo account

Chi ha amato sale a bordo

In fondo
cos'è l'umanità

cosa è il mare?

una moltitudine infinita di goccioline d'acqua unite e separate da un denominatore comune

chiamato sale

ma in tutto questo dolore ho sempre visto senza possibilità di taglio una sola nave ed un solo mozzo dal viso d'oro

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

unire un passato ad un presente... come se questo salire a bordo non finisse mai.. e vi è tanto sale a bordo da farci affondare..


4
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/05/2015 19:17
    C'è chi sale e c'è chi scende, chi ha sale e chi non ne ha, quindi la vita non è solo un salire, ma anche e spesso uno scendere, e trovarsi a fondo, senza nemmeno quel po' di sale.
  • Anonimo il 07/05/2015 16:25
    Il sale assale i naviganti lungo la rotta che divide le onde e separa le vite, ma l'oro sa di un falso lucore.
    Bei pensieri.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/05/2015 06:43
    Trovo del diligente nel tuo acuto verseggio. Lieta giornata Vincenzo.

1 commenti:

  • roberto caterina il 07/05/2015 08:26
    In fondo la vita è sempre un interminabile salire a bordo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0