accedi   |   crea nuovo account

Capitanucci, Hugo, Tagore... ed io

La gioia è danza d'innato... nel tempo a tratti si svela.
(Capitanucci)

<=>

Il riso è il sole che scaccia l'inverno dal volto umano.
(Victor Hugo)

<=>

Sognai, e vidi che la vita è gioia; mi destai, e vidi che la vita è servizio. Servii, e vidi che nel servire c'è gioia.
(Rabindranath Tagore)

<=>

Piccino salta
alzanno al ciel n'urrà.
Qualcosa vince!
(Rocco Michele LETTINI)

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 11/05/2015 17:38
    Che dire! Un elogio ai grandi!

3 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 13/05/2015 16:01
    Urrà, urrà, urrà!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 11/05/2015 06:56
    il riso è il sole.. servire da gioia.. salta Piccino.. l'Amico è Vicino.. e qualcosa d'innato in noi Vince.. Splendido Michele.. grazie.. e sai quanto amo le tetralogie.. e vedo sempre che il tuo io. lo metti sempre per ultimo.. raramente leggo.. Tu ed io.. e sprizzo di gioia..
  • Rocco Michele LETTINI il 11/05/2015 06:27
    Vorrei ringraziare quanti leggeranno e commenteranno questi passi, con un sublime pensiero di San Giovanni Crisostomo:
    "Un amico fedele è un balsamo di vita, è la più sicura protezione. Potrai raccogliere tesori di ogni genere ma nulla vale quanto un amico sincero. Al solo vederlo l'amico suscita nel cuore una gioia che si diffonde in tutto l'essere."

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0