PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Incarnazione differita

In questo prendere corpo c'è forse
La voracità del delirio
Mistica creatura
Attende l'onda
Di perpetue
Tensioni
Ma
La musica
È incarnazione
Differita di dolci suoni
Avvistati da un falco che spezza la

Ragione

Ma la radice della melodia è misteriosa
Giustizia
Tragitto incarnato verso un altro
Uomo
Bianco vessillo per
Rimanere liberi
Ogni volta che ascoltiamo
Il canto della sua dolcissima morte.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/05/2015 09:22
    Incarnazione impastata da un maestro... Versi che hanno del sublime e... del giudizio... LIETA GIORNATA

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0