accedi   |   crea nuovo account

I corvi nella neve

"Water is taught by thirst (L'acqua è insegnata dalla sete)
...
Birds, by the snow." (Gli uccelli dalla neve.)


Se realtà è poca neve
lasciate poca neve e catene
Il resto verrà poi
Né compagnie né bandiere accese

Se realtà è poca neve
lasciate poca neve e catene
Avremo morti in casa alla fine di ogni costruzione

È un cancro marcio
Questo divoratore di speranze
Quest'urlo senz' anima
Questa campana liquida in fondo al viale
Questo silenzio eliso

Goccia musicale come quando c' è
E poi lo allontana la paura di non fare abbastanza
Scene così vuote
- così assurdamente vuote -
Eppure con gente Eppure con gente
Eppure con gente
condannata a soffrire

Con quattro dei miei corvi mi costruisco un fiume
E non ci penso
Lasciate poca neve e catene

Ci si incolpa come se nella notte si fosse tramato

La traccia è lenta
Nessuno percepisce la divinità
Il popolo di Dio agonizza e tace e non può tacere
Non si può tacere e pagare di persona
E pregare quel poco che basta per sentirsi

Incoscienza impossibile
Sonno disturbato
Con quattro dei miei corvi mi costruisco un fiume

Torre d'avorio presto consunta
Con questi trogloditi urlanti che non scioperano mai

Tamponi di cielo in un chiasso trapanante e ipocrita e inutile
e.

 

l'autore Walter Tresoldi ha riportato queste note sull'opera

In esergo, il primo e ultimo verso della poesia "Water is taught by thirst" di Emily Dickinson.


1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 17/05/2015 07:51
    Bellissima Walter... quattro dei mie corvi.. mi hanno trasportato in un torre d'avorio.. e non erano colombe.. fattrici di un fiume di luce...

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0