PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Torrente sul cuore

Torrente che corri
pezzo di cielo specchiato
ricorda il tuo scroscio
querule donne affrante
al guinzaglio dei loro dolori
Porti via
come foglie secche
tutti i desideri usurati
tanto pensati
e invecchiati nel tempo
Ridisegni talvolta
a guisa nuova la sponda
Impetuoso e veemente
ti lasci dietro
piante divelte
e pietre sbiancate
Dovresti così mondare
le nostre coscienze
spargendo semi
di tolleranza
e parlando calmo
dell'equilibrio del nostro vivere
Forse noi
potremo ancora
avere nel petto
un torrente tonante
di sensazioni
che ci svegli
e ci porti a nuovi lidi
Ove l'acqua sia
ancora trasparente
ove i nostri occhi
possano vedere
oltre il visibile

 

2
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/09/2016 08:32
    A te un serto speciale per questa tua meravigliosa.
  • Rocco Michele LETTINI il 15/05/2015 02:19
    Introspezione... alla ricerca della trasparenza... della purezza... Un torrente che prende per... il cuore... il solo che smacchia l'esterno peccare... che a l'autrice molesta... LA MIA LODE MARY PER SI' ELOQUENTE VERSEGGIO

4 commenti:

  • Marysol il 15/05/2015 18:04
    Rocco, nn so perché il mio commento alla tua recensione nn compare col mio nome. Verificherò. Saluti
    Marysol
  • Marysol il 15/05/2015 18:02
    Grazie a te Ugo, si a volte mi sento confusa... e in bilico... l'equilibrio è un dono...
    Molto profonde le tue riflessioni...
    Marysol
  • Anonimo il 15/05/2015 17:53
    Grazie Rocco, è vero, anche se si cerca di fare sempre del nostro meglio, a volte anche inconsapevolmente si sbaglia... e si desidera avere sentimenti e forza di rinnovamento e riparazione ai nostri refusi di vivere...
  • Ugo Mastrogiovanni il 15/05/2015 10:16
    Versi turbati, confusi, nei quali rimpianto e rettitudine vengono a coincidere e a confondersi nella speranza e in un'attesa cosciente. Poesia che suggella una realtà innegabile ma umana, scritta con convinzione e innegabile finezza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0