PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nostra sensibilità

Possiamo far finta
che non vediamo
ma per quanto
si può ignorare
ciò che vediamo
fingendo di non vedere?
Per quanto si riesce
ad inghiottire e digerire
se qualcosa non torna
calcolando grosso modo
cifre arrotondate per difetto?
Per quanto riusciremo
ad essere impassibili
come se non ci facesse
nè caldo e nè freddo
ciò che accade attorno
alla nostra sensibilità?

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 16/05/2015 15:45
    è una domanda da porsi.. come fare per non impazzire.. con quello che succede intorno a noi.. mettersi uno scudo. o abbracciare tutto.. ? molto bella.. Maria Angela.. né caldo.. né freddo..

4 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 20/05/2015 17:06
    Domande giuste, che ognuno di noi si fa. Non si può far finta o ignorare per sempre,è impossibile.
  • maria angela carosia il 18/05/2015 07:39
    Grazie mille Vincenzo e Stanislao. Buon inizio di settimana
  • Stanislao Mounlisky il 18/05/2015 06:22
    Ti segnalo che, dopo la poesia, ci sono due righe che non c'entrano nulla (menu- home page): deve essere stato un errore di copia-incolla. Ciao
  • Stanislao Mounlisky il 18/05/2015 06:20
    Domande drammatiche, sofferte, che evidenziano un angoscioso senso di impotenza di fronte a situazioni incontrollabili.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0