accedi   |   crea nuovo account

Supremo Amore

Fu solo l'errore di un momento
preso com'eri dalla sua bellezza
che prima ti ha dato turbamento
poi la sensazione di pura ebbrezza.

Finiron le feste e i lieti bagordi
quella fanciulla non vedesti mai più
così quel momento entrò tra i ricordi
dei tempi belli della tua gioventù.

Finché un dì lei con la bimba comparve
era bella Lia, o come si chiamava
e quanta tenerezza t'ispirava.

Gli occhi erano i tuoi, visti allo specchio
e mentre il tuo cuor forte palpitava
la donna si vedeva che t'amava.

Tutto in te esultava
perché non l'avevi dimenticata
la ragazza di quel giorno fatato.

Ora sorridi alla bimba ritrovata
bella come fatta di celluloide
e baci quella figlia... mongoloide.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • antonina il 20/05/2015 05:43
    Certamente non è cosa facile rivedere, dopo tanti anni, la donna amata in una fugace giornata di festa.. né mai avresti immaginato che il frutto del vostro amore sarebbe stato una bimba con disabilità. Ma dopo lo stupore iniziale... ecco che l'amore vince.
  • Antonio d'Abbieri il 18/05/2015 08:14
    Ho voluto toccare il tema forte della diversità. Io ammiro quest'uomo che non tentenna nemmeno un attimo, accetta sua figlia e l'ama così com'è nella sua diversità. È un uomo eroico capace di un amore supremo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0