PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tu, Esule

Da guerra fuggito
uomo sparuto
dagli occhi grandi
sull'ignoto aperti
In una piccola borsa
porti con te
un grande dolore
Ti lasci alle spalle
il tuo mondo che brucia
Le tue radici
così scoperte
cercano adesso
una patria nuova
Azzardi
un viaggio della speranza
atteso che il cuore
ti batte ancora
Arrivi stanco
cosí, da lontano
lasciando per strada
orme di pianto
Ricordi preziosi
che serbi per sempre
t'aiuteranno nel divenire
nei giorni fitti
dei mesi e degli anni
che non vedrai tua madre imbiancare
che non vedrai tuo padre morire
che seguirai un filo di ragione
per darti infine la pace
ed essere l'esule
che non avresti mai
nel tuo specchio

voluto vedere

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/05/2015 05:05
    Un vissuto sofferto... et pregno del suo dolore... in un intenso verseggio meticolosamente forgiato...

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0