PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Auschwitz

Come Caronte
mena di là le genti,
i neri treni.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • ELENA MACULA il 02/10/2008 09:32
    carina!
  • Vincenzo Capitanucci il 29/08/2008 09:27
    Treni di morte... salvate le genti... da questi orrori...

    preghiera...
  • augusto villa il 12/12/2007 11:12
    Bravo, bravo... bravo!!!
    anzi Bravissimo.
  • giuliano paolini il 07/12/2007 09:52
    stazione di solo ritorno
  • Ugo Mastrogiovanni il 23/10/2007 23:25
    Geniale il legame con l’opera eterna di così immenso valore e con il ricordo di un genocidio, purtroppo egualmente immortale, ma dal valore più infimo esistente; un contrasto che da forza al verso.
  • Dorian Gray il 12/10/2007 15:26
    Pardon: volevo dire "Riccardo"!
  • Dorian Gray il 12/10/2007 15:25
    Hai ragione Riccordo, sarebbe stata efficace pure così... Ma sarebbe stata completamente diversa.
  • Riccardo Brumana il 12/10/2007 00:51
    avrei messo "in neri treni" nel complesso mi piace.
  • Dorian Gray il 11/10/2007 21:25
    Vi ringrazio!
  • Dorian Gray il 10/10/2007 19:41
    Grazie Roberto, i tuoi commenti suonano sempre graditi!
  • roberto mestrone il 10/10/2007 14:08
    I versi di questo haiku stupendo sorridono a Dante e Ungaretti.
    Bravissimo!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0