PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Diverso... dal solito?

Non un assemblo,
voglio tentare.
Strano, parrò...
Pazzo, sarò?

Forse, chissà...
frutto, darà.
Nuovo, verrà,
niente, cadrà.

Lieto soltanto,
cerco pertanto.
Ora diversa,
gente non persa.

Prendo il passato
ov'era l'affetto:
grato lontano,
dolce palato...

Prendo il presente
ov'è disprezzo:
tanto molesto,
solo sconforto...

Veggio l'assieme...
stritolo iniquo,
propizio avanzo,
Altro... sì spero...

Porto al futuro...
un tutto amico,
'no stringer mano.
Unico sveglio!

 

4
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/05/2015 09:04
    Un plauso dovuto e sincero per questa tua sublime!
  • Vincenzo Capitanucci il 22/05/2015 08:01
    porto al futuro il frutto fruttuoso di un Tutto Amico.. dammi un 5.. dammi un quinario... e ne farò un doppio binario...
  • roberto caterina il 22/05/2015 07:14
    Unico sveglio... diverso forse dal solito...

2 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 25/05/2015 22:02
    Apprezzabile maestria in queste tue godibili quartine...
  • Ugo Mastrogiovanni il 24/05/2015 12:52
    Quartine rapide, ben rimate, dall'intreccio simpatico e divertente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0