accedi   |   crea nuovo account

Nienti c'è chiu' (a Falcone e Borsellino)

Ora màssiettu na sti scaluna e mi taliu lu mari
senza pinsari chiu a nienti...
picchì nienti c'è chiù.

Oggi un c'è chiù nuddu cà m'aspetta
mancu l'erba cà si muovi comu lu ventu trarituri.
taliu sti nuvuli nivuri nivuri comu li corvi
e l'onde ri stù mari cà mi sbrizzianu sta facci troppu stanca
e un pensu a nienti...
picchì nienti c'è chiù.

Mancu l'acqua frisca cà ni vagniò finiu,
sa purtò pi sempri stu mari cu lu buottu chi fici
e un capisciu runni tira stu ventu
runni vieni sta terra nivura nivura
cà cu tantu duluri nì fici chianciri,
e sta erba sicca cà unnavi chiù sapuri i nienti...
picchì nienti c'è chiù.

Puru lu suli ora scumpariu darrè a lu fumu
e sti corvi cà carinu comu carni avvampata,
e sti genti cà scappanu, s'ammuccianu,
currinu via di l'amuri scurdatu,
di lu ciavuru di carni e spina morti,
di erba virdi con un c'è chiù ...
picchì nienti c'è chiù.

Puru lu mari s'arritirò e io màssiettu na sti scaluna
e tiru pietri nà sta porta comu mille discursi, tanti vuci,
comu tanti gocce ri sagnu cà carinu senza spiranza.
Trasu rintra e chiuiu sta porta cunsumata,
stu vento trarituri si li purtò pi sempri
comu li santi scurdati rintra nà chiesa...
Ormai nienti c'è chiù.

Palermo, 23 maggio 2015
di Giuseppe Lonatro

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 24/05/2015 11:43
    Bellissima poesia Giuseppe complimenti e devo dire che, nonostante non sia siciliana ma forse grazie alle mie origini calabresi, ho trovato il testo comprensibilissimo soprattutto se ci si lascia andare alla musicalità di questo meraviglioso dialetto. Certo per un nordico che non ha avuto modo di apprezzare queste lingue forse rimane poco comprensibile ma forse no. Bella la condivido su facebook
  • vincent corbo il 24/05/2015 06:41
    Personalmente, amo le poesie in dialetto. In particolare, questa mi tocca nel profondo, perché ricorda un periodo oscuro della storia italiana. Da buon siciliano, ho tradotto facilmente, ma credo che per i non siciliani sarebbe d'aiuto un altro testo con traduzione.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0