username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'altra faccia dell'amore

Quantunque fossi etero,
di indole, sembianze
e di pensiero,
mi incamminai
in sito a me oscuro,
ove l'altrui decenza,
per sentito dire,
abdica alla indecenza
e il verbo è trasgredire.

A dire il vero,
si vociferava,
fosse un girone
del divino canto,
bollato e messo al bando
da atavici tabù,
gretti canoni
e tarocche virtù.

Anatemi scagliati
da bigotti ignoranti,
depositari,
a parer loro,
di impulsi carnali
e sbalzi di cuore,
il sentimento "amore"
incanalato e coltivato
anche in aridi corpi,
ma di fattezze complementari.

Tutto il resto,
l'amore universale,
essenza del male.

Male era l'insegna
in fondo al vico
dai giochi variopinti
e di colore vivo.
E certamente demoni
le sagome in attesa
ai lati dell'androne.
Anime sole,
dal passo nervoso
e scia di dopobarba
griffato e costoso.

Un ciao, un sorriso,
un abbraccio
colorato e caloroso
e, mano nella mano,
varcavano la porta
del loro paradiso.

... continua...

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 27/05/2015 22:18
    Un ciao, un sorriso,
    un abbraccio
    colorato e caloroso
    e, mano nella mano,
    varcavano la porta... tutto il resto non conta.. se non la purezza del sentimento..
  • silvia leuzzi il 27/05/2015 17:40
    Carissimo abbiamo dato lo stesso titolo a una poesia sull'amore diverso parlando di generi d'amore diverso ma ugualmente represso e stigmatizzato. Bella davvero questa tua ciao Silvia
  • Andrea Circolo il 27/05/2015 14:52
    Un bellissimo manifesto dell'amore, che reclama la cancellazione di stupide qualificazioni dello stesso inventate dall'uomo!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0