PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ode ad Amanda

Ti guardo, la sera.
Che miro?
Non l'umane forme, di te usuali
ma mi seduce
questa nuova luce
che ti scopre, più vera,
stasera.

Ti osservo.
Scivolano sulle tue tenere
spalle,
le ciocche accolte
sinuose e folte,
sciolte, intrise
del tuo profumo migliore
che pare
gelsomino in fiore
che pare
nuova luce, che mi seduce,
che ti scopre. più vera,
stasera.

Ti osservo.
Il tuo sguardo carpisce
il mio sguardo,
nei tuoi occhi d'ambre lucenti
e mi deliziano
le tue gote aulenti
di questi giorni bollenti
d'estate
come le tue labbra,
fiamme vivide
che il cuore lambiscono,
avide,
e la loro luce
mi seduce, mi scopre,
ti scopre, più vera,
stasera.

Ti osservo.
Quando mi parli con un sospiro
e il tuo respiro sento,
come il vento
tra le fronde
e si confonde, il tuo e il mio,
le parole, profonde,
io le seguo, come una luce,
ma non ti seduce
il mio animo che si scopre
nella natura,
vera,
stasera.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Marco Galvagni il 28/05/2015 15:32
    Una bella ode piena di sentimento e di ammirazione espressa in modi e in forme dolci e musicali.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0