accedi   |   crea nuovo account

Come cenere

Se pensi che io rimanga
mutilata nell'anima
dove i rintocchi esplodono
in suoni serrati
No!
Getto la coppa di frutti appassiti
nel letto del fiume
perché avido li divori
ed io li osservo
ormai
come cenere vecchia.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 03/06/2015 22:01
    Chi non sa leggere nella nostra anima va lasciato andare.
  • Verbena il 30/05/2015 00:10
    Dopo la cenere si riaccende un fuoco nuovo e divampante nel camino della vita. Bella la tua poesia Antonina.
  • Anonimo il 29/05/2015 15:07
    Coraggio, coraggio ci vuole a scegliere la strada della propria vita. Un proposito ben riuscito, a mio parere.

1 commenti:

  • antonina il 04/06/2015 13:14
    si Nicola è proprio così.. grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0