accedi   |   crea nuovo account

Vita

Puoi difenderlo senza spada
il tuo sangue
la tua patria
la cavità d'un fiore
perché lo sai
dentro c'è il polline
di mille anni
forse di più..
io sono nata quando
tutto era ormai compiuto
quando la festa non aveva più
il suono delle fresche campane.
Ti osservo mare
alto e maestoso
quando con voce misteriosa
avvolgi i fiumi
che dolcemente arrivano
alle tue braccia.
La vita non ha solo l'uomo tra le mani
ma ha il corpo chiaro della speranza
il segreto dei fiori.
Forse è questa la trascendenza..
misurata sulle pietre,
d'un cammino che conduce
ad una eternità senza dimora?
io percepisco le cose presenti
il brusio della vita
il sole che da millenni
ogni mattina
appare
e mi regala... calore.

 

2
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 02/06/2015 06:17
    Una poesia che spazia e si innalza al di sopra degli individui. Basta aprire il cuore e i sensi per sentire il profumo dell'eternità.
  • Rocco Michele LETTINI il 01/06/2015 08:52
    Tu hai un cuore Antonina... e il tuo verseggio lo testimonia... Verità e chiarezza evinco dai tuoi sentimenti...
  • Vincenzo Capitanucci il 01/06/2015 07:15
    io sono nata quando
    tutto era ormai compiuto
    quando la festa non aveva più
    il suono delle fresche campane... sembra quasi Rimbaud..è splendida.. eliminare ogni frontiera.. ogni sangue versato.. ogni patria.. la mia eterna dimora è nel calice di un fiore.. nel brusio della vita.. nel sole che mi appare e da millenni mi conquista... se lo permetti Antonina la pubblicherò sulla mia pagina di fb..
  • ciro giordano il 31/05/2015 19:06
    profonda con grazia, disincantata... molto bella ninetta

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 01/06/2015 10:49
    grazie Antonina.. sta piacendo molto.. ed è già stata condivisa..
  • antonina il 01/06/2015 07:42
    Vincenzo, grande poeta, è un onore per me!
  • Marco Galvagni il 31/05/2015 18:20
    Un plauso sincero per questa tua poesia davvero bella arricchita da una chiusa notevole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0