username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Emblema

All'orizzonte vedo tempeste convergere verso me,
ma ormai sviscerato non ho più paure
ora che ho capito che chi tace è perdente
e che solo son più forte!

Il drago in me riporterò alla luce
e il mio destino a muso duro affronterò,
sospinto dal vento mi innalzerò come sabbia
ed esploderà tutta la mia rabbia!

Vi azzannerò uno ad uno
brandendovi alla gola,
nessuno mi potrà fermare;
nessuno vi potrà salvare!

I miei occhi avidi di vendetta ora sono color porpora
e si scontreranno con i tuoi color piscio
e mentre pazzo di gioia riderò...
il mio emblema nelle tue carni inciderò!

... non fissarmi come un incubo lontano;
sono reale e più vicino di quanto non vorresti!!!



Ps: per ogni mio nemico e per ogni nemico di ogni mio amico.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

111 commenti:

  • Riccardo Brumana il 27/01/2009 11:56
  • Nicola Saracino il 26/01/2009 23:39
    Addio allora... e speriamo che nel fatale istante il tuo dio personale sappia distinguere il sorriso dallo sghignazzo. Amen.
  • Riccardo Brumana il 26/01/2009 23:18
    Nicola, a parte che non sei stato chiaro per niente "come tuo solito cerchi di ribaltare la frittata" è per questo che ti ho detto di scherzare con i tuoi amici "che di sicuro saranno molti, simpatico come sei", fra di voi ironici ed autoironici ve la spasserete un mondo.
    ... e non ti preoccupare per me... vivrò anche senza i tuoi commenti... magari soffrirò... ma soppravviverò... addio... bell'uomo dal dolce sorriso...

  • Nicola Saracino il 26/01/2009 22:43
    Riccardo, anche a me piace il "modo chiaro". Ma spesso questo, a chi manca di ironia e di autoironia, non appare subito chiaro. Au revoir, e saluti agli amici. Nicola
  • Riccardo Brumana il 20/01/2009 20:30
    Nicola, anche a me a volte piace scherzare ma lo faccio con gli amici ed in modo chiaro.
  • Nicola Saracino il 10/01/2009 18:55
    Ma quale attacco... A Riccà, se stà a scherzà, vabbè complesso e complicato, ma pure permaloso sei... e poi un perdono non si rifiuta mai, mica te pesa! magari lo passi ad un altro quando ne sei sprovvisto. Aò, nun te dimenticà che cor "se" ce vole er congiuntivo!
  • Riccardo Brumana il 10/01/2009 18:04
    Nicola, ti ho forse percosso ingiustamente poichè io ora debba attendere perdono da te?
    chi sei tu per darmi espiazione? nessuno, ti stai semplicemente innalzando su di un piedistallo che non ti spetta...

    mi scopri incoerente? solo ora? complesso e complicato lo sono sempre stato e non l'ho mai nascosto, ma in me c'è quiete poichè vivo amando e accettandomi.
    se lo faresti anche tu non "attaccheresti" per il semplice gusto di farlo, ma chiederesti spiegazioni di ciò che non capisci.
  • Nicola Saracino il 09/01/2009 22:32
    "La Legge spirituale dell’Amare: ti porterà ad aiutare chi è in difficoltà o pericolo, quindi aiuta le persone “nemiche” a salvarsi. Non far crescere dentro di te la rabbia e il rancore per i loro sbagli, così facendo appesantiresti solo il tuo Spirito; fai la cosa giusta, prova compassione e rattristati per loro poiché si stanno condannando, ed infine aiutali come meglio riesci, mostragli la via giusta per la salvezza". Riccardo Spirito, La Chiamata, novembre 2008 (dal blog di Riccardo Spirito).
    Riccardo, non mi pare che qualche giorno prima tu abbia parlato di perdonare "se è un caso isolato e irrepetibile". Sono andato sul tuo blog per conoscerti meglio e... ti trovo incoerente. Che faccio, ti perdono?
    Nicola
  • Riccardo Brumana il 01/12/2008 18:31
    Alessandro, il perdono è il gesto più nobile che un uomo possa compiere.
    "questa poesia non parla proprio di vendetta, ne ho scritte anche di più specifiche"
    trovo giusto perdonare un torto... se è un caso isolato ed irrepitibile, ma se qualcuno ferisce e continua a farlo, e sai benissimo che continuerà a farlo...
    beh, allora non ci sto, devo agire.
    forse sbaglio, ma preferisco sbagliare che veder continuare a soffrire chi non ne ha colpa se non quella di non essere in grado di difendersi.
    spero che le mie parole non ti appaiono piene di presunzione, non lo sono, semplicemente è così.
    grazie del tuo commento, traspare grande sensibilità.
  • Anonimo il 01/12/2008 18:16
    Talvolta sono tentato
    dal provare il gusto della vendetta,
    ma poi penso
    quale gusto mi resterà sulle labbra?
    Quale ricordo nel cuore?
    Così lascio perdere
    e vado avanti per la mia strada!
    Forse sbaglio
    chi può dirlo,
    forse sbaglio...
    ma perdono!
  • Riccardo Brumana il 01/12/2008 18:03
    Sophie, grazie per la tua interpretazione.
    a rileggerci con piacere.
  • Riccardo Brumana il 27/11/2008 22:55
    Andrea, salutoni anche a te, a rileggerci.
  • Riccardo Brumana il 27/11/2008 13:53
    Andrea, dico scandinava proprio dal popolo, non sapevo di questa tua passione, non traspare dai tuoi scritti pubblicati fin ora ripasserò a controllare, in genere viene naturale scrivere di ciò che ci appassiona,
    anche se non è una regola ovviamente!!!

    "specifico che non è una regola perchè ultimamente basta poco per far polemica, ed innescare botta e risposta che non finiscono mai!!!!!!!"
    Riccardo.
  • Riccardo Brumana il 26/11/2008 22:26
    Andrea, un dubbio legittimo, spero sia tutto chiaro ora.
    il nome "che non credo rimmarrà molto, vedrò" fa parte della mitologia scandinava.
    ciao.
  • Riccardo Brumana il 26/11/2008 13:19
    Andrea, le mie poesie nascono dai miei sentimenti. così è stato anche per questa, un sentimento che ho provato, che provo e che son sicuro porterò con me fino alla fine.
    credo sia cosa buona e giusta difendere chi è più debole di noi... sinceramente non mi sembra difficile da credere, ma forse dipende dalla mia natura.
    per il mio "nome"... è così da una settimana, e avendo la poesia più di un anno...
    grazie per il commento gentile e rispettoso. a rileggerci.
  • Riccardo Brumana il 23/11/2008 22:10
    Solo Commenti, grazie per avermi dato ragione.
  • Solo Commenti il 23/11/2008 22:06
    Qualcun altro, prego. Senza apostrofo. Ma non è questo il punto. La mia non è una provocazione: in questo irruento e bislacco scritto c'è tutta la tua impotenza poetica.
  • Riccardo Brumana il 23/11/2008 21:47
    Solo Commenti, il tuo commento mi ha fatto sorridere, è evidente che cerchi di rovesciare l'impressione che hai ricevuto nel leggere la poesia, magari sperando così di accendere una discussione... in fondo sei qui solo per quello no? certo che è così, sei divertente, adesso però vai a provocare qualcun' altro.
  • Solo Commenti il 23/11/2008 21:20
    È l'invettiva di un impotente poetico.
  • Riccardo Brumana il 06/09/2008 17:18
    Alessio, difficile descrivere certe emozioni-stati d'animo, felice d'esservi riuscito almeno in parte. grazie del passaggio!!
  • Riccardo Brumana il 12/03/2008 12:45
    Umabel, onorato del tuo pensiero, a rileggerci!!!
  • Riccardo Brumana il 12/03/2008 12:43
    Suzana, molto gentile, grazie del complimento
  • Riccardo Brumana il 12/03/2008 12:41
    Adriana, per quel che mi riguarda ti auguro sogni dolci e tranquilli, grazie per il passaggio. tuo amico Riccardo.
  • Anonimo il 12/03/2008 11:17
    Bravo... bella...
    Quasi un mantra da ripetersi per affrontare chi non ci rispetta!!!
  • suzana Kuqi il 12/03/2008 10:00
    Molto bella. Meglio averti amico che nemico. Ciao Suzana.
  • Adriana Bordin il 11/03/2008 22:58
    Accidenti che grinta! Ma non sarai pericoloso?
    Dai scherzo, però vorrei dormire tranquilla stanotte,
    Non è che ti presenti in sogno come un incubo??
    Ma il detto dice: male non fare, paura non avere...
    quindi me la rileggo un'altra volta questa poesia e non mi farò prendere dall'ansia...
    Bravo, non tutti sano esprimere queste cose...
  • Riccardo Brumana il 17/02/2008 23:05
    Lucia, a volte lo sono, grazie del passaggio!!!
  • lucia cecconello il 17/02/2008 22:56
    Sei grintoso molto bella ciao
  • Riccardo Brumana il 17/02/2008 22:30
    Agnese, amica mia, la mia carica sono i tuoi commenti!!!
    grazie
  • agnese perrone il 17/02/2008 18:17
    ... però !!!!! che grinta. Complimenti, mi dà la carica per affrontare certe persone,
    grazie. Spero che mi consideri amica...
    Ciao Riccardo sempre un piacere leggerti, anche quando sei arrabbiato.
  • Riccardo Brumana il 07/02/2008 12:44
    la luna e il sole si arrirano poichè sono gli opposti, ed è giusto che rimangano tali a mio parere, poi giustamente ognuno prende le sue scelte.
  • Riccardo Brumana il 05/02/2008 22:59
    Sabrina, prendere coscenza di se è necessario per non soccombere alle difficoltà della vita. se in qualche modo ti ho insegnato il coraggio ne sono onorato!!!
  • Riccardo Brumana il 19/01/2008 18:55
    Michelangelo, non ne ho mai sentito parlare, il titolo promette bene, darò un'occhiata. con stima, Riccardo.
  • Riccardo Brumana il 05/11/2007 19:16
    è vero cara Romilda, massimo rispetto ma mai paura di nessuno!!! ciao
  • Riccardo Brumana il 03/11/2007 14:24
    Marcello, grazie a te!!!
  • Riccardo Brumana il 01/11/2007 20:26
    Claudio, grazie a te per i complimenti!
  • Riccardo Brumana il 01/11/2007 20:23
    Gabriella, grazie della tua amicizia
  • CLAUDIO CISCO il 01/11/2007 20:02
    bellissimi versi, mi ricordano il mio modo di scrivere un po' misterioso, grazie per tutte le volte che entri nel mio spazio e commenti le mie opere!
  • Gabriella Salvatore il 30/10/2007 11:39
    Riccardo, dovevi farmi notare che non hoscritto nessun commento a questa poesia, che ho letto più volte e che ogni volta miè piaciuta sempre di più. Scusa dell'ommissione, che dire è fantastica e ti rispecchia, sei tu, si sente, ti entra dentro con violenza, con un impeto che è impossibile non lasciarsi travolgere e coinvolgere, bravissimo e... fammi notare le mie mancanze, non te lo scordare, ciao
  • Riccardo Brumana il 29/10/2007 17:37
    Marco; certo che siamo amici!
    grazie del commento.
  • marco moresco il 29/10/2007 16:53
    bella... amici, vero?
  • Riccardo Brumana il 21/10/2007 01:05
    ivan, ti riferisci al primo o al secondo?
  • Ivan Bui il 21/10/2007 00:53
    Io per riuscire a scrivere un commento come quello di lettore attento, dovrei riprendere gli studi. Però mi sembra abbia ragione
  • Riccardo Brumana il 20/10/2007 22:35
    però! quando si dice "basta chiedere". grazie
  • Riccardo Brumana il 19/10/2007 18:33
    Cinzia, non c'è problema. la vita è fatta di momenti c'è il momento che si ride e il momento che non si ride!
  • Riccardo Brumana il 19/10/2007 18:30
    Lorenza, la forza che dà la rabbia... solo chi l'ha provata può capire! grazie.
  • Cinzia Gargiulo il 19/10/2007 15:16
    Per fortuna che c'è Lettore a farci sorridere tutti!!...
    Riccardo scusa l'intromissione...
    Un saluto.
  • Riccardo Brumana il 19/10/2007 13:23
    Lettore, non credevo che sarei mai stato paragonato a Mazzinga! grazie per il sorriso che mi hai regalato.
    anche se sinceramente quando ho letto la notifica con il tuo nome speravo in qualcosa di più "professionale" chissà poi prechè. ciao.
  • Riccardo Brumana il 18/10/2007 22:39
    Lisa; sì, ma evidentemente mi sbagliavo. non importa...
  • Riccardo Brumana il 18/10/2007 18:34
    Giovanna, amica mia, ho inviato la poesia che abbiamo sritto insieme. teniamo controllato le nuove pubblicazioni
  • Riccardo Brumana il 18/10/2007 18:30
    Lisa, sbaglio o è una citazione di "Sulla Terra"? piaciuta
  • Anna G. Mormina il 18/10/2007 13:33
    ... caspiterina, che avevi mangiato prima di avere questa ispirazione?...
    ... heeheheheh, naturalmente sto scherzando, però,... meno male che non ti sono nemica...
    Complimenti per la "grinta"!
  • Riccardo Brumana il 18/10/2007 13:14
    Federico, soddisfare i nostri istinti... c'è chi ucciderebbe per questo! grazie.
  • Riccardo Brumana il 17/10/2007 13:07
    mary, quel "soncertare" mi dice molte cose di te. a rileggerci
  • Riccardo Brumana il 17/10/2007 13:04
    Enza,
    sono quel che faccio,
    scrivo quel che sono!
    grazie.
  • Riccardo Brumana il 17/10/2007 12:59
    Lisa, come un bicchiere di whishy, non piace a tutti. grazie comunque.
  • Anonimo il 17/10/2007 09:24
    Riccardo quello che dici vale anche per le donne o a loro riservi un trattamento speciale???
    Se ti fa star meglio scrivila pure la tua rabbia... ma scrivila soltanto... mi piace come scrivi... Bravo!!!
  • Riccardo Brumana il 15/10/2007 13:18
    Francesco, non saprei se ti conviene... io ti ritengo tale! ciao
  • francesco scolaro il 15/10/2007 12:53
    Mi conviene essere tuo amico a questo punto. A parte la battuta, mi è piaciuta molto. Bravo!
  • Riccardo Brumana il 15/10/2007 00:42
    Patrizia, spero le invierai presto allora! grazie per l'attenzione. Tuo amico Riccardo.
  • patrizia sgura il 15/10/2007 00:28
    trovo fantastica questa tua poesia, anche io scrico rabbia, mi serve per esorcizzarla... e mi dà energia.
  • Riccardo Brumana il 14/10/2007 18:27
    Paola, il perdono è una gran della cosa...
    il problema è che si può perdonare un vero pentito, qualsiasi sia stato il suo peccato. ma non si può perdonare chi nel peccato ci vive e lo perseguita fregandosene del male che fa agli altri!
  • Paola Reda il 14/10/2007 09:22
    Leggo una grande rabbia, figlia di ancor più grandi dolori.
    So, capisco, comprendo il ritmo incanzalte dei versi, figli di una presa di coscienza che esplode.
    L'ho provata anch'io, risvegliandomi dopo un lungo abbandono alla non vita: ci sono, sono qui, fatevi avanti voi che mi avete ammazzato dentro!!!!! Sono viva, ho fatto una spessa corazza e non permetterà più a nessuno di farmi ancora del male.
    Poesia bella, intensa, coraggiosa che non esiterei a dedicare a tutti coloro che parlano con facilità del perdono, senza mai aver avuto realmente il bisogno di applicarlo seriamente una sola volta nella vita. Bravo.
    Paola
  • Riccardo Brumana il 13/10/2007 19:12
    Ugo... chi mi conosce ti potrebbe confermare che non è una mera licenza poetica. grazie del commento.
  • Riccardo Brumana il 13/10/2007 19:05
    Antonietta, lo è ogni persona sincera, rispettosa. aspetta... ma questo è il tuo ritratto! a rileggerci.
  • Ugo Mastrogiovanni il 13/10/2007 18:22
    Una strana rabbia, che sia nata solo per farne poesia?
  • Antonietta Di Costanzo il 13/10/2007 17:38
    Complimenti! caspita, non vorrei mai esserti nemica, e nemmeno nemica dei tuoi amici.. Chi sono i tuoi amici?.. bravo.
  • Riccardo Brumana il 12/10/2007 12:57
    Duccio...
    Duccio!!!
    DUCCIO!!!!
    ... ma mi faccia il piacere!!!

    Ciao bell'uomo, grazie del commento!
  • Riccardo Brumana il 12/10/2007 12:52
    Maria, so che non è il tuo genere, anche per questo "peso" di più i tuoi complimenti! Grazie.
  • Riccardo Brumana il 12/10/2007 12:49
    Lestat, a chi non piace la nutella
  • Lestat V il 12/10/2007 12:35
    ciao riccardo attima metafora concordo!
    Te la saluto la silvana buon gustaio!!!!!
  • Duccio Monfardini il 12/10/2007 12:11
    Bella signor riccardo però le ricordo che le brutte parole come "p... o" non sono ammesse dal regolamento. è pregato per tanto di modificare la sua opera moralmente offensiva... bwbwbwbwabwa.. ci sei cascato eh??? dai scherzavo, complimenti è bellissima!! ciao, duccio.
  • Maria Lupo il 12/10/2007 01:41
    Mi è piaciuto il tema e la forza con cui viene espresso
  • Riccardo Brumana il 12/10/2007 00:00
    Rina, troppo buona, grazie per la tua amicizia, TVB.
  • Riccardo Brumana il 11/10/2007 23:33
    Rina, in ogni creatura c'è del buono... nella mia poesia e forse anche in me.
  • Riccardo Brumana il 11/10/2007 18:34
    Stellina, grazie dei tuoi commenti, sempre graditi!
  • andrea veneruso il 11/10/2007 13:47
    Bellissima e impetuosa, un sorriso
  • Riccardo Brumana il 10/10/2007 23:00
    Lestat, l'impossibile non esiste, non c'è Golia che non soccomba di fronte alla grinta di Davide.
    ciao bell'uomo, salutami Silvana!
  • Lestat V il 10/10/2007 20:28
    Guardere a viso aperto le propie tempeste e' da guerriero! essere tempeste e guardare il guerriero in viso e' divino!!!! bella bravo riccardo
  • Riccardo Brumana il 10/10/2007 18:20
    Oceano, a viso aperto e a pugni serrati. grazie del complimento.
  • laura cuppone il 10/10/2007 00:09
    ... e tu non hai paura di... morire...
    perchè sai che non morirai davvero...
    si, è proprio così...!!!
    ciao L
  • Riccardo Brumana il 10/10/2007 00:05
    Laura... è verissimo quello che hai detto! personalmente senza la mia fede non avrei avuto la forza di fare la metà di quello che ho fatto... è la fede che mi fa vedere le tempeste delle semplici prove per lo spirito. non c'è paura quando si comprende che la morte non è un arrivo ma un passaggio.
  • laura cuppone il 09/10/2007 23:53
    come ti ho già scritto è ammirevole il fatto che tu non te ne stia lì a guardare... e lo descrivi anche con molta passione e fervore...
    Ma la tua fede spero veda anche un po' di speranza...
    senza quella credo non si abbia nemmeno ragione di combattere... o no?
    ciao L
  • Riccardo Brumana il 09/10/2007 23:52
    Cinzia... non ti sei accorta che ti ho tolto dalla lista amici!
    ok ok scherzo per l'ambivalente è fin da quando ero piccolo che me lo fanno notare... buona lettura leonessa
  • Riccardo Brumana il 09/10/2007 23:44
    Laura, è vero le sfide mi accendono, le tempeste le vedo arrivare ma non mi spaventano. certo preferirei un cielo limpido ma ho smesso di credere all'utopia di una vita-mondo senza problemi-guerre tanto tempo fa. grazie del commento.
  • Cinzia Gargiulo il 09/10/2007 23:34
    Belle le immagini che hai usato... molto forti.
    Oltre ad essere intrigante sei ambivalente, nei tuoi scritti passi dalla dolcezza estrema alla rabbia estrema... Ho controllato, per fortuna mi hai inserita nella lista di amici...
    Però attento a te! Se mi arrabbio io divento un leone che sbrana tutti!!...
    A rileggerci.
  • laura cuppone il 09/10/2007 23:11
    Le tempeste sono inevitabili...è vero c'è chi le subisce e ne rimane travolto, senza battere ciglio..
    c'è chi non può fare a meno di dar voce a ciò che dentro esplode e le combatte... a qualsiasi costo...
    qualcosa dorme dentro di te..
    qualcosa è vigile e si sveglia... e affronta..
    descrizione da brivido, impeccabile, cristallina... di una rabbia motivata, di una guerra mai finita... che sotto una coltre di sabbia è solo assopita... che azzanna e dilania e mette fine... alla tempestosa convergenza di forze avverse e inevitabili...

    ammirevole la forza..
    prorompente il linguaggio..
    d'effetto la conclusione...

    toccante, elettrica.. forte!!
    ciao L
  • Riccardo Brumana il 09/10/2007 20:45
    Sara, qui descrivo uno stato d'animo che sento di frequente. non credo che piacerà molto questa poesia... ma già il fatto che tu l'abbia gradita mi fa molto piacere, grazie del commento.
  • sara rota il 09/10/2007 18:55
    Una poesia dura... rabbiosa... Affrontare ciò che ci circonda è importante per capire il senso della vita, essere più forti, soprattutto contro le ingiustizie... bella l'immagine del drago che si innalza come sabbia... mi sembra di vederlo in tutta la sua possenza e la sua voglia di giustizia. Bravo Riccardo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0