PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I Sublimi

Tra luci
e ombre

di mille tormenti

bacio
i Tuoi silenzi

e
quando nel mio corpo torni ad accarezzarmi in suono di voce

m'inginocchio

 

1
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 04/06/2015 11:37
    Umiltà, ma sarà poi quella autentica?
  • Verbena il 04/06/2015 00:40
    Semplicemente incantevole questa tua breve e bellissima poesia. Parole che giungono come carezze in ogni verso, Davvero bravo Vincenzo.
  • Francesco Andrea Maiello il 03/06/2015 17:22
    ... la luce dell'anima... adombrata dalla mente...è il nostro quotidiano tormento!
  • Rocco Michele LETTINI il 03/06/2015 10:20
    Inginocchiarsi... alle note della voce: è l'emozione della sinfonia AMARE... ad agire...

3 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 04/06/2015 11:39
    ... perché io non mi inginocchierei, se non dinanzi a Dio, unico mio Signore, gli altri solo compagni di ventura.
  • Anonimo il 03/06/2015 18:20
    La voce della coscienza aeriforme o mistico bisogno di verità, Vincenzo?
  • roberto caterina il 03/06/2015 09:40
    Sublimi silenzi, sublimi tormenti...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0