username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'acquazzone

A te caro Nitr.

Oh Nitr con este parole decoro la tua nascita,
con questa poesia ricordo il tuo inizio.
Con questa poesia che l'amor ricama.
Fu l'acquazzone a portar te, e dentro te lo sai,
sotto l'acqua si sta meglio,
sotto il temporale è potersi nasconder il pianto,
sotto il temporale è potersi cercar di guardar,
nostri vivi e spenti occhi, che son morti,
da una realtà omicida, oh colei è l'assassina!.
Fu l'acquazzone a giugno.
Fu la tormentosa pioggia estiva.
Fu il dio della pioggia che danzò al tuo nascere;
dolce Nitr, immergi me nel mare della malinconia,
ascoltami, la poesia ricorderà chi sei.
La poesia è il mio tentativo d'immortalità e
sarai eterno come fugaci e intensi sguardi,
e sarai eterno come l'universo,
dove risuoni il tuo eco di profondità,
dove vorresti abissar il tuo corpo,
come un relitto abbandonato in un oceano.
Mi son chiesta spesse volte chi ci ricorderà,
poi presi una penna e decisi che fosse lei.
Poiché quest'arte ci imprigionerà nel tempo,
ed è un po' come fotografare,
ed è un po' come avere un elisir.
Così lo so, il tempo non sarà più malvagio,
il veloce tempo si annullerà.

Oh Nitr con este parole decoro la tua nascita,
con questa poesia ricordo il tuo inizio.

La pioggia laverà nostri cuori tristi,
la pioggia luciderà tuoi occhi,
che luce portan nell'intorno oscuro.
Il freddo è un contorno che non tengo in conto.
Il freddo lo senton le altre anime,
non così poi innamorate,
del mondo e dei suoi effetti.
Il freddo lo senton le altre anime,
non così poi innamorate.
Nitr,
dei tuoi occhi son un nero lago,
sì profondi da perder un'intera città,
sì profondi da perdermi in te,
sì profondi, poi così tanto eterni,
come la morte eterni,
sì profondi, eterni.
È poi così ingiusta la realtà,

123

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0