accedi   |   crea nuovo account

Senza tutori

Signorine...
Giovanotti...
Addobbavano
(addobbavamo)
viali e sagrati.
Sparite!
Spariti!
Non se ne trovano più.
Il tempo
è spazzino solerte.
Non sta a guardare -
non avverte -
non controlla.
Il mucchio nostalgico
cresce nella bricolla.
Abusiamo ogni giorno
di cose nuove -
creatori di novità -
senza tutori -
ma nutriti d'indigenza.
Così il giorno
diventa giornata -
la sera
diventa serata.
La notte - nottata.
E il tempo si fa breve.
Si fa breve
e succede
l'avvicendarsi di noia
esaltazione e prostrazione
dentro camere di storia.
Il senso e il significato
bruciano - Signorine -
bruciano - Giovanotti.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Walter Tresoldi il 15/06/2015 10:24
    insieme alla nostalgia, mettiamoci anche un pizzico di idealizzazione...
  • antonina il 15/06/2015 08:24
    un'altra generazione! nostalgia della nostra giovinezza... che per i tempi moderni è ormai vecchia..
  • Walter Tresoldi il 04/06/2015 22:43
    In realtà il 'signorine' e il 'giovanotti' designano delle specie in via di estinzione.
    La signorina era quella con il twin set, la collanina di perle (magari finte), la gonna di flanella ante Mary Quant, tatuaggi zero, piercings zero, parolacce sconosciute o quasi.
    Il giovanotto era il celibe con la giacchetta, a
    volte munito di cravatta, con i capelli pettinati alla Kennedy, pantaloni con la piega, scarpe lucide e scure, zero tatuaggi, zero piercings.
    Per questo si accenna al mucchio nostalgico che si accumula (quasi come merce di contrabbando: vedi la bricolla).
    Poi il discorso si fa introspettivo.
    C'è quel tra parentesi 'addobbavamo' che richiama il passato e lo raffronta al presente, dove il tempo si è fatto più breve.
    Si fa importante combattere quel "nutriti di indigenza" per sostituirlo con il senso e il significato delle cose e della vita, che bruciano, insieme alla nostalgia.
  • Ellebi il 04/06/2015 12:54
    Eh si, il tempo si fa breve, e non si è più nè signorine nè giovanotti, e l'essenziale ci sfugge ancora. Mi piace, a questi versi, dargli questo significato, che non so se sia anche dell'autore. Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0