PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'impero del sole (Buongiorno cuore )

Quando il mondo cadde
sbucciandosi l'anima delle ginocchia

come un bambino senza genitori che ancor bene non sa camminare ma vuol correre verso la Mamma che l'ha generato

nessun imperioso sole si alzò per sollevarlo da terra e facilitarne il divino incontro

- sono ricchi i soli vendono armi e per curarne le lesioni spacciano droghe -

soltanto piccoli nubi di passaggio dal tempo incerto e dalle mani in ombra versarono lacrime di pioggia per rinverdire i suoi paesaggi feriti

ditemi
chi vuol veramente bene a questo bambino del mondo dagli occhi azzurri dalla pelle grinzosa e scura

non ci sono lussuose berline che portano in cielo

le sue tenui forme fioriscono con dolore nei nostri occhi

e
la nostra sorte
quanto la sua

è
alquanto oscura

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 06/06/2015 09:35
    Un verseggio... d'un acuto profondo... toccante... inimmaginabile... Sorte oscura!
  • roberto caterina il 06/06/2015 09:08
    Il sole altezzoso a volte non ha la pietà delle piccoli nubi... vero e bello...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0