PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al calar del sole

All'orizzonte indugia il sole ombroso,
il cielo viola imbruna e il nostro cuore
s'acquieta nel veder che il giorno muore
sotto il cielo stellato e silenzioso.

La notte stende il velo suo prezioso
E avvolge i turbamenti nel torpore;
riposano le membra nel tepore
di questo avvio d'Estate sì odoroso.

Si spengono i colori nel giardino
ed ogni fiore china sullo stelo
alzerà il capo all'alba del mattino.

Tu dormi ed il visetto di bambino
sorride agli angioletti tuoi del cielo
la guancia tonda posi sul cuscino.

Canto soave di mamma e con carezze
ti accomoda la coltre e tenerezza
negli occhi suoi amorosi.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Domiziana Gigliotti il 07/06/2015 14:06
    Lirica di una delicatezza e tenerezza infinita. Serena domenica.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/06/2015 10:42
    Aureo verseggio... come l'aurea stagione... Sonetto... da incanto...

2 commenti:

  • Verbena il 07/06/2015 14:13
    Grazie cari amici
  • roberto caterina il 07/06/2015 06:04
    Avvio d'estate, sogni di bimbi al calar del sole...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0