accedi   |   crea nuovo account

Allora andiamo al mare

- Mentre supina
mi donavi il cuore
io bevevo
a bocconi

Distese di profumi estrassero creme lucenti da fossette solari -

Le parole sono note
tonalità e colori

se vengono sussurrate piano come quando mi parli d'amore
con occhi di vento

gloria e letizia hanno guance di festa

Allora andiamo al mare

Allora divenne
ha l'ora del subito

al mare
si colorò di azzurri ori e si riunì in un infinito Amare

e
quando mi dicesti andiamo capii Ti Amo e Ti presi per mano

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ettore Vita il 08/06/2015 19:36
    Poesia ricca di immagini fantastiche e tenere, come l'amore.
    Mi piace quel bere a bocconi... le fossette solari... quegli occhi di vento... le guance di festa... gli azzurri ori.
    La conclusione è un fulgido esempio del doppio significato delle delle transazioni relazionali, quello manifesto e quello nascosto, dove la secondo è quello vero.
  • Rocco Michele LETTINI il 08/06/2015 07:42
    Infinito amare... mano nella mano... si fa perenne assieme d'affetto... Fantastica sequela

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0