username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Libro della Vita

Quando ero piccolo in corpo e grande nell'anima
Avevo solo fame e sete
Tu nonno mi potevi offrire solo giorni più' lunghi
per cercare il pane nelle stanze del tempio
dove il buon dio riposava.
Cercai di fermare il tempo per raccogliere le cose per vivere
ma il sole senza cuore sorgeva in fretta
sulla mia povertà' nuda
Le ombre avevano paura di essistere al mio fianco.

Mio padre si nascondeva lontano
per sorprendermi ogni mattina con dolci e latte
soltanto con il mio volere bene
sentivo di salvare tutti da tutti i inverni.
Ma i recinti delle spine salinava sempre più' alto
e il fiume era lontano per sapere che c'e era.

Un Giorno tu nonno mi offristi speranza
portandomi sulla cima di un palazzo
dove c'era una biblioteca
Qui, mi dicesti puoi pescare senza pesci attorno
qui puoi mangiare senza cibo
qui puoi anche morire senza avere avuto una vita
qui stai quanto vuoi
cibati di tanti parole e non sentirai più' fame

Imparaai a vivere una vita solo di parole
imparai a fermare e a cambiare le storie
In realta' il tempo potevo fermare
delle storie potevo cambiare l'anima
fare pausa ogni tanto e non dire niente.

Oggi non saprei perche' non riesco
ma quando ero bambino
sapevo di potere lasciare in qualsiasi momento
il mio corpo bello e giovane
Nella sacralità' della terra
il mio sopravvivere era solo fortuna
Senza il sapere, sapevo di essere
l'anima delle rinascite.

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • antonina il 08/06/2015 21:25
    è tutto da scrivere, pagine bianche da riempire con i colori dell'arcobaleno... lunga vita!

6 commenti:

  • Anonimo il 25/10/2015 23:36
    Usate Google Chrome
    poi in estensioni "chrome://extensions/"
    cercate "Adblock Plus" e aggiungetelo
    ,.,... toglie tutte le pubblicità
  • antonina il 11/06/2015 13:12
    avevo trovato la pagina vuota, semplicemente con il solo titolo, ora con la poesia che ho appena letto, ti faccio i complimenti... i tuoi versi, riflessioni sulla vita, sulla spiritualità . Gli ultimi versi sono splendidi, la bellezza della fanciullezza quando ci si sente l'anima delle rinascite.. grazie.
  • Ugo Mastrogiovanni il 11/06/2015 11:15
    Sapore di forte riconoscenza, profumo indelebile d'origini sane, fragranza di famiglia certa, insegnamenti che decretano ammaestramenti perenni con il giusto valore per quel nonno padre e maestro, figlio e nipote nello scorrere del tempo. Apprezzo ancora di più questi versi perché sono nonno anch'io.
  • Anna G. Mormina il 11/06/2015 09:00
    ... "Senza il sapere, sapevo di essere
    l'anima delle rinascite."

    L'innocenza di un bimbo e la saggezza di un nonno... due anime pure che sanno comprendersi... uno insegna, l'altro impara le cose importanti della vita.
    Raju è una poesia "stupenda"... i nonni e i nipoti spesso sono uniti da un 'Amore' Spirituale, speciale... Complimenti davvero!
  • Anna G. Mormina il 11/06/2015 08:58
    ... "Senza il sapere, sapevo di essere
    l'anima delle rinascite."

    L'innocenza di un bimbo e la saggezza di un nonno ... due anime pure che sanno comprendersi... uno insegna, l'altro impara le cose importanti della vita.
    Raju è una poesia "stupenda"... i nonni e i nipoti spesso sono uniti da un 'Amore' Spirituale, speciale... Complimenti davvero!
  • Raju Kp il 10/06/2015 21:58
    non so perche' ma era rimasta vuota la pagina.. adesso ho inserito la poesia
    grazie antonia.. il commento giusto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0