PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Attraversando nudità di celeste gaudio

Orme di sole
ci lasciavano intravedere punti di guado

dal gaudio

sicuro

Ori di Dio

ma
i nostri corpi

percepirono
nudità di trasparenti eternità in cerca d'amore

nelle solide e scoscese rupe rupestri

come sassi lucenti scagliati troppo in fretta nel buio della notte per essere soli di cielo

preferirono lasciarsi strappare le vesti di muschio dal turbinio limante di una corrente amante

e
guardale danzare mentre si allontanavano in un vortice di abbracci

Sull'altra sponda in un dolce declivio di versi
e
di pilastri al posto di dubbiosi crocicchi

verificanti
il battito scoordinato dell'incedere del Tuo fragile polso tremante accorrente ad incanti d'aurora

un attraente sottobosco di rododendri colorati

Ti aspetta

ballerina
dal semi busto spoglio e dal languido irremovibile canto

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 11/06/2015 18:47
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua straordinaria davvero.
  • Rocco Michele LETTINI il 11/06/2015 10:02
    Hai denudato il gaudio... mostranno oro divino... che
    tutto fulge... che tutto ammalia... Fantastico Vince'...

1 commenti:

  • roberto caterina il 11/06/2015 09:22
    nudità celeste... quasi intuizione sincrona...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0