PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tra la S e la Z

Abili tipografi di fama
Attendono con impazienza
Che le preghiere siano un buon libro
Da portare come viatico
O cornice
O forse semplicemente scarpe rattoppate.

Troppo preso d'antico
È il loro sorriso
Nel tormentoso confine che suona
Tra la S e la Z.

Ma
Il presente non è mai come il passato
E il grillo ha una voce verde
Che salta di qua e di là
Tra lettere eleganti che
Cadono e si spogliano con grazia
Gioiose orme di sabbia.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 13/06/2015 10:54
    Tempi che cambiano cadendo e rialzandosi con grazia... im gioiose orme vitali... Sempre attentamente riflessivo Roberto...
  • Vincenzo Capitanucci il 13/06/2015 07:12
    Tra la S di Sarò ... e la Z di Zero.. ho lasciato il sibilo delle mie scarpe rattoppate... Gioiose orme di S-abbia

1 commenti:

  • Anonimo il 13/06/2015 10:59
    Tra la S e la Z sarà un futuro presente molto ricco, STUVZ. Sarebbe terribile una F e O sostituti di VZ.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0