accedi   |   crea nuovo account

Sotto i sassi ci sono i gelsomini

Senti il canto del gelsomino,
piccolo schiavo bianco!
Di mano in mano, di palmo in palmo
lungo la catena di pelli
si ammala
e l'odore entra negli occhi senza sparire.
Ma se levassimo tutti i gelsomini dalla terra,
da ogni continente,
sradicassimo ogni radice
e
le catene di questi piccoli schiavi,
il profumo rimarrebbe sulle palpebre,
e ogni uomo della stessa terra
piangendo
perderebbe petali morbidi
sulla strada
a ricordare il sonno perso dei gelsomini,
la fatica del loro splendore.
Senti il canto delle vittime bianche,
schiave senza colpa,
e bianco è il pianto che odora di morte
di pochi anni sradicati dalla terra.
Se levassimo tutte le pietre,
le case e la terra ammassati senza un motivo
la voce piena di polvere rimarrebbe sulle mani,
ogni madre della terra tra le sue accarezza i petali
e l'odore dei gelsomini da sotto i massi
sale eterno oltre le ultime luci,
oltre le nuvole
a trovare pace.
L. M.

 

3
8 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 27/06/2015 17:03
    Volevo dire qualcosa anch'io ma è già stato detto tutto... quindi complimenti a tua figlia e a te!
  • Rocco Michele LETTINI il 27/06/2015 12:26
    Oltre le nuvole... la pace. Straordinario quanto incisivo verseggio. Il mio elogio a chi l'ha forgiato e a chi... l'ha tramandato...
  • Don Pompeo Mongiello il 27/06/2015 12:07
    Un serto floreale di quest'estate speciale per questa tua speciale.
  • vincent corbo il 27/06/2015 07:09
    Anche tua figlia è una bravissima poetessa. Mi è piaciuta molto però ritengo che tutte quelle virgole alla fine di ogni verso siano bruttine.
  • Vincenzo Capitanucci il 27/06/2015 05:32
    è bellissima Antonina.. Gelsomini come Bambini.. in certi paesi arabi si saluta aggiungendo al buongiorno il nome di un fiore.. Oggi a Tua Figlia e a Te.. potrei solo dire.. Buongiorno Gelsomini...

8 commenti:

  • antonina il 16/07/2015 19:25
    Fabio, non riesco a leggere i tuoi messaggi..
  • Fabio Magris il 15/07/2015 16:57
    Vado a ritroso a leggere le poesie postate. Di nuovo sorprendente il fatto che tua figlia scriva in tale maniera. Da elogiare al massimo per il verseggio e per il significato. Non ho più il mio gelsomino sul terrazzo, ma ne ho sentito ancora l'inebriante profumo grazie alla poesia.
  • SalvatoreCierro il 29/06/2015 08:31
    Complimenti a tua figlia, bella poesia
  • silvia leuzzi il 27/06/2015 11:30
    Questa poesia ha già ricevuto le lodi che merita e che spero hai fatto a tua figlia, di cui devi essere orgogliosa. Veramente una poesia interessante ciao
  • antonina il 27/06/2015 10:30
    Mia figlia è adorabile, amo ciò che scrive.. grazie Stan, salvo, Chira, Vincenzo. Vincent.. anche secondo me quelle virgole... son di troppo.
  • Anonimo il 27/06/2015 07:32
    Forte come la gioventù, delicato come la bellezza, sale il profumo riconoscibile di tua figlia gelsomina.
  • Stanislao Mounlisky il 27/06/2015 07:05
    Una poesia drammatica, scritta con la penna del dolore di chi non può e non vuole rassegnarsi agli scandali del mondo.
    Complimenti a tua figlia, Anto, e anche a te, ovviamente, per avere ben seminato...
    Stan
  • antonina il 26/06/2015 22:47
    Non è una mia poesia. È di mia figlia.. per gentile concessione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0