accedi   |   crea nuovo account

Quando

Quando verrò
da Te, ora chieggo indubbio,
oh Padre mio?

Stanco, di fase avversa,
non freno infesto abuso.

Quando verrò
a Te, allor infinito
giùbil darai!

Mai più, vana, chimera...
tanto ammodo e... retto!

Quando verrò
da Te, ora che "sol veggio"
che scuro tratto?

Oh Padre... dimmi... dai...
Oh Padre, immenso, agogno!

 

0
7 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 07/07/2015 19:05
    Caro Amico, "Ogni cosa accadrà quando sarà tempo...
    Né possiamo eludere i compiti e gli apprendimenti che abbiamo scelti per noi, prima di venire in questa limitata, ma adeguata dimensione"
  • Francesco Andrea Maiello il 06/07/2015 05:29
    Il dolore, purtroppo, è l'autostrada del Sole (e dell'Amore) alla luce della Verità!
  • Don Pompeo Mongiello il 02/07/2015 18:09
    Versi di immenso significato, in uno stile sublime. Bravissimo!
  • Marysol il 30/06/2015 13:01
    Quanta tristezza nelle tue dolci parole.. quanto male devono aver visto i tuoi occhi! Ti auspichi che tutto ciò finisca quando sarai nelle braccia del Padre..
    Il mio auspicio è che il tuo cruccio finisca qui, mentre calchi ancor la terra..
    Felice tempo a te..
  • antonina il 30/06/2015 12:15
    Ora vedo solo cose tremende, quando sarò' da te o mio signore sarà infinita gioia.. complimenti Vincenzo!

7 commenti:

  • Anonimo il 06/07/2015 14:12
    Una fede profonda e salda nei pensieri dell'autore, che la esprime in versi intrisi di speranza. La certezza che "un giùbil darai" nel momento in cui ci troveremo più vicini alla casa del Padre. Un testo nobile, molto apprezzato.
  • Ugo Mastrogiovanni il 01/07/2015 16:28
    Versi di stile Pariniano, ben strutturati e piacevoli.
  • Anonimo il 30/06/2015 13:41
    Così giovane, così pentito? Aspetta almeno un altro Ventennio, non quello del passato, che allora sarebbe augurabile una vacanza in cielo. Ciao Rocco, la poesia è splendida, ma mi procura una fitta al cuore.
  • antonina il 30/06/2015 12:21
    intendevo Rocco non Vincenzo...
  • antonina il 30/06/2015 12:16
    o mio Signore.. errore..
  • Chira il 30/06/2015 08:36
    Spesso solo la fede ci porta la pace. Buona giornata Rocco Michele!
    Chiara
  • Vincenzo Capitanucci il 30/06/2015 07:41
    Oh Padre... quando d'infinito sarò Tuo figlio.. da fase avversa.. sarò giubilo..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0