PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I Fiori dell'Inconscio

Entrai nella Sua anima
lasciandomi trasportare dal vento

prima di incontrarla
ero un imbianchino

dipingevo pareti

incollavo carte da parati chiamandole poesie sui neri muri dell'insonnia

dormivo i miei giorni
ma nel sognare di quel languido impoltronito morire

la scoprii

si era nascosta nel latrare dei cani alla luna nel dolore infinito delle cose
e
in un nido di pettirossi appoggiato sul ramo dei precipizi

fu
il Suo amorevole canto a tradirla

nel donare
profumi ai laterizi ed ai calcinacci di scantinati bui

impastando il fluire luminoso della sua voce umida di pianti
allo scorrere fangoso dei fiumi

accompagnava verso terra di letizie la volteggiante caduta delle foglie in un ultimo matrimonio autunnale

e
ai semi delle umane genti

regalò rossori
d'alberi

trasformandoli in fiori

 

1
1 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 06/07/2015 05:21
    Da questi fiori dell'inconscio emana intenso il profumo dell'anima!
  • silvia leuzzi il 05/07/2015 12:09
    direi meravigliosa Vincenzo, davvero pregevole. Le immagini che evocano queste parole, così allegoriche ma anche colorate, semplici. Sai per me la poesia è paragonabile a un quadro, la sua lettura può andare dalla semplice osservazione alla comprensione profonda della semantica; quando la poesia non dimentica di curare l'impatto emotico con il lettore. Avrò scritto scemenze? Non so, ma ti auguro buona domenica Vince'
  • antonina il 05/07/2015 10:20
    guardarsi dentro e riscoprire la gioia, la voglia di ridare un senso alla vita. una nuova primavera.. un dolce inno di rinascita... bellissima poesia.. buona giornata.
  • Rocco Michele LETTINI il 05/07/2015 10:10
    Con l'animo... del poeta del vero amor... un verseggio intriso d'intenso... Il mio elogio e la mia lieta Domenica...
  • Giuseppe Bellanca il 05/07/2015 09:12
    È semplicemente una delle tue più belle, mi piace molto, si può toccare l'anima bravissimo Vincenzo, Buona Domenica.

1 commenti:

  • Anonimo il 05/07/2015 09:17
    Mi è piaciuta davvero molto... forse perché è un po' diversa da quelle che scrivi di solito o, almeno, a me è sembrata diversa... mi sembra molto meno patinata... meno risplendente...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0