accedi   |   crea nuovo account

I Guna

Laggiù
sul viale dei tramonti
vicino alla grande sempiterna magnolia

espandevano
ombreggi i tamarindi

catturavano
i pigri passanti

li avvolgevano
di passione

colorando
il buio delle loro vita in luce di esistenza

li conducevano fino al mare delle equanimità

non era più
importante vincere o perdere vivere o morire

come soli crocefissi da un fiume d'amore

erano già stati incorporati con tutte le loro membra nel flusso dell'immortale divenire

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 11/07/2015 14:27
    La poesia... si fa storia... Encomiabile Vincé...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0