PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ho notti di luna in concerto

Ho i miei anni
e
le mie lune in concerto

ma
quando senza meta tiranneggi i miei cieli
e
spegni la luce delle Tue labbra

in un precipitato susseguirsi di crepuscoli
cado

Oh notte
tirannica notte
che dal mio essere vuoi tutto anche l'ultimo grembo di sogno

rimboccami di stelle

non affastellarmi gli occhi di risuonanti spazi bui
e
di piogge

su metalliche taniche vuote

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 12/07/2015 18:25
    Poiché sono abituata a dire il vero e volendo questa mia essere una recensione, permettimi Vincenzo di dirti che non sempre le tue pur meravigliose metafore, sono comprensibili pur suscitando viva emozione. Ciao

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0