PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un boccone di manna

È piovuto dal cielo
un boccone di manna. Allora
non erano fandonie? Chi lo scrisse
raccontò di cose strabilianti,
fantastiche allucinazioni umane.

È povera cosa la manna
se non si è abituato il palato.

È talmente poco quel che ci capita
nella distribuzione a pioggia,
che il nulla bisogna saper gustare
e avere memoria, per ricordare
quel gusto soave e delicato;
quel sospiro che ha provocato;
quel torpore che ha lasciato
e poi in un attimo, sparito.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • silvia leuzzi il 10/08/2015 11:00
    Grazie Gianni gentilissimo
  • Gianni Spadavecchia il 09/08/2015 15:13
    In un attimo sparito, d'improvviso.
    Bella, poesia "sfuggente".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0