accedi   |   crea nuovo account

Silente

Sabbia umida sotto i piedi,
conchiglie taglienti,
jeans arrotolati.

Ho sempre amato
l'alba in riva al mare.

Sin da quel giorno che,
come una sirena,
mi sei apparsa sulla battigia.

Lunghe chiome dorate,
occhi fusi con l'azzurro
del cielo,
un sorriso da far invidia al sole.

Tutto spazzato via,
in un attimo.

Silente avanzo,
lasciando che le onde
mi sfiorino le caviglie,
il ventre,
le labbra.

Silente,
ti raggiungo.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0