username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Saggezza

S'arrossa cio'
che guardi.

Nel tempo
che secondo dopo secondo
t'abbandona.

Tu
che sfiori l'allegra malinconia
e m'avvolgono quelle piccole sensazioni
che lentamente muoiono.

 

5
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 18/07/2015 08:09
    Un vero meraviglioso incanto Sergio.. c'è tutta la timidità delle cose.. e il loro evolversi in piccole sensazioni..
  • Rocco Michele LETTINI il 18/07/2015 05:55
    Mirabile assemblaggio di sentimenti... Straordinario
  • Breus il 17/07/2015 22:54
    Una poesia ermetica, il soggetto è il silenzio che si esprime con sguardi fino a sfiorare l'allegria, che l'autore, accosta alla malinconia, facendo nascere così un nuovo sentimento di allegra malinconia. Sentimento ancora tutto da sviluppare, ritengo, per semplificare il nuovo sentimento, di attribuirlo al pagliaccio del circo. Ma in questo caso il soggetto è la stessa vita che si arrossa e avvolgendo la stessa vita, come un frutto maturo cade d'albero e muore. Bravo

3 commenti:

  • karen tognini il 17/07/2015 17:50
    Bravo.. È bella... Tu che sfiori l'allegra malinconia
  • giuseppe gianpaolo casarini il 17/07/2015 16:42
    Bella riflessione poetica.

    ggc
  • Stanislao Mounlisky il 17/07/2015 15:40
    Complimenti per questa tua opera che, come un raggio di sole, ha bucato le nuvole tempestose di una pagina di assolutismo al femminile.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0