PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amor negato

Or mi par di morir, ho l'anima frantumata da quando te ne sei andata
intorno assordanti dolori e uno spietato destino che m'attente
la vita ancor mi sorprende.
Quanto t'ho amato eppur non è servito ad averti mia.
Mi arrendo al silenzio, ascolto il rumor del vento
che con un batter d'occhio mi trascina lontano da te
ho lividi in cuore ed un pungente rimpianto
quello di non esser stato forte,
se volevo, nonostante andavo contro il mondo ma ti avevo.
L'anima mia è muta, silente, legata alla mia mente
mentre mi specchio tra le onde del mare,
rifletto il mio passato
rivedo una fanciulla che già conoscevo
che rendeva le mie giornate felici
mi sentivo in pace, nonostante era sposata, la donna da me amata.
Un'amor negato, forse per questo mi sono ammalato.
Era la bellezza che mi scorreva negli occhi, ti ho persa ora.
Vorrei dormire la notte, senza incrociare il tuo sguardo
senza sognarti, non riesco a dimenticarti.
L'amor mi ha reso un pazzo.
Malato il mio cuor per una donna che non poteva mai essere mia.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Fravolini il 18/07/2015 17:56
    Un testo che sembra scritto in altri tempi. Mi piace.

1 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 18/07/2015 18:22
    Amor negato... Amor malato... Inutile l'attesa... Verso sentito di diligente fattura... Lieta Domenica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0