username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Estate

Tremano i pioppi in palpiti d ' argento,
sussurra lieve la brezza in mezzo ai rami,
schiudono spighe d'oro in trepida calura
tra l ' aurea distesa piana delle messi.
Riecheggia il mare in culla d ' infinito,
perpetua l'animo l'avvolgersi dell'onda,
ovatta l'aria muta in lontananza i suoni,
ronzano i bombi ad assaggiare i fiori.
S ' aprono a sera pittosfori odorosi,
adorne di lantana verdeggiano le siepi,
le accarezzano gli Estesi gioiosi,
voci argentine di pargoli esaltati.
Sospeso è il tempo in quest'estrema pace
nella breve bellezza e effimera dei giorni,
la trattiene avido il pensier profugo
come di giovinezza la danza dei ricordi.

 

1
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Andrea Circolo il 18/10/2016 20:41
    sembra di aver rivissuto per un momento l'estate, apprezzata
  • vincent corbo il 15/03/2016 08:57
    Una poesia ricercata e avvolgente, come la Natura.
  • Rocco Michele LETTINI il 18/07/2015 18:06
    Un estate che ammalia... Lieto weekend.

2 commenti:

  • TIZIANA GAY il 12/03/2016 18:42
    mi sembra di essere sul terrazzo d'estate di fronte al mare Bella!!!!
  • giuseppe gianpaolo casarini il 19/07/2015 09:03
    Lirica di grande dolcezza per immagini e sentimenti..

    ggc

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0