PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senso

Ti ho preso la mano
e ho iniziato a ballare

Questa musica sensuale
attrae i nostri corpi. dolcemente si uniscono
stringendosi l'un l'altro.
La musica ci trascina,
le mie mani avvinghiate al tuo corpo,
che gira voluttuoso
in questo vortice incantato.
Le tue labbra si avvicinano alle mie,
sembrano unirsi in un lungo bacio appassionato,
ma è solo una sembianza.
Il sogno svanisce
ma il desiderio rimane.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 31/07/2015 06:52
    L'autore viene rapito dal desiderio di continuare ad assaporare un sogno evanescente che lo lascia malinconico nella solitudine delle proprie percezioni. Un testo assai dolce ed introspettivamente delicato nel contenuto.
  • Don Pompeo Mongiello il 20/07/2015 19:26
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua bellissima!

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 31/12/2015 09:48
    Un sogno che si infrange, ma un desiderio ancora vivo, che ha bisogno di essere o represso o esaudito.
    Bei versi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0