PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un breve letargo

Ci rivediamo a settembre
quando i riverberi non saranno più così forti
i fotogrammi accecanti
i frammenti non più così caldi,
le istantanee così intense
e dolorose;
l'estate è così estrema sui nostri giovani corpi.


Sarà un breve letargo
e dentro ci sarà tutto:
la gioia
la noia
l'entusiasmo
la paura
l'indipendenza
l'inadeguatezza.
Un tempo che non sarà più nostro
ma che impiegheremo a rincorrerci
come passerotti su tetti spioventi.

C'è e ci sarà l'ansia di vedersi ancora
o forse, o peggio,
l'angoscia.

E poi
il miraggio di una condivisione
di nuovo,
ma siamo soldati separati
in questo mondo di guerre apatiche.

Intanto i pesci nuotano tranquilli,
come bambini.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 21/07/2015 06:03
    Semplicemente deliziosa da leggere e da assaporare.
  • Vincenzo Capitanucci il 20/07/2015 11:14
    a volte il sole è implacabile.. e noi con lenza e amo a cercare di pescarne uno..

1 commenti:

  • denise il 20/07/2015 14:36
    ma che bella.. mi fai ricordare le mie estati da giovine single

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0