PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Libero

Mi sembra, in questo silenzio
stanno per spuntarmi le ali,
trasparenti per assorbire luce,
ma forti da poter spiccare
verso l'infinito
e congiungermi con angeli,
che tendendomi la mano
mi liberano del mio peso corporeo,
alleggerendo l'anima pure,
di quei tanti buchi neri
che sono i miei peccati.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Ellebi il 22/07/2015 12:39
    Ottima Don, è curioso il fatto, e questi versi, ma anche altri, ne sono la prova, come l'idea del "Paradiso" sia nell'uomo insopprimibile, affiora sempre in qualche modo. Saluti
  • Marysol il 22/07/2015 09:54
    Nell'incanto d'un sogno, un ardito volo verso la purificazione, verso le anime pure.
    In questi bellissimi versi alti e leggeri, traspare tutto il desiderio di rinnovamento del tuo animo.
    Saluti a te
  • Gianni Spadavecchia il 22/07/2015 08:20
    Bella, liberarsi dai peccati e da quel peso che incatena l'anima.
  • antonina il 21/07/2015 21:09
    un forte desiderio di purificazione per sentirsi ancor di più parte dell'universo. tra atomi e angeli..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0