PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vecchio gatto grigio

Dopo mesi di assenza il vecchio gatto grigio
dal collo ferito e in parte sanguinante tornò,
si tornò nel giardino e nuovamente qui trovò
ristoro ma fu per poco in questi caldi giorni
dell'estate, difficile curar le sue ferite, randagio
fuggiva ad ogni contatto solo al cibo all'acqua
dava confidenza, una sera poi chissà come
in casa entrò forse a cercar nel silenzio suo
ultimo conforto che poi due giorni dopo al
colmo la calura morte trovò sotto una panca,
già pronti come nel giorno appresso l'occhio
tuo a cercarlo e la man pietosa a por ristoro:
una consolazion per lui per te per me amica
avergli dato una degna come ad amico sepoltura

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/07/2015 19:30
    Certo non è scorrevole, manca di musicalità, anche se il contenuto è toccante e lodevole.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/07/2015 09:33
    Anche la perdita di un micetto lascia le amarezze. Mirabili versi Giuseppe. Lieta giornata.

1 commenti:

  • Ellebi il 22/07/2015 12:47
    Come sempre, versi assai belli, Giuseppe. Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0