PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un ubriaco principiante

Vino... è cosa grande,
nasce così... da piccole sfere profumate,
incandescenti dal loro unito star vicino.

Chicchi stretti e assai compatti
devono difendersi ed avanzare contro neve e temporale...
del resto come loro allo stesso modo pure l'uomo.

Ci si guarda, ci si deride...
se non basta...? qualche bomba o colpo di pistola.
Grave è che non è solo ubriachezza!

Ma come curare questa piaga?
È possibile un convivio per poter tutti vendemmiare?
Quando il mondo guarderà contemporaneo un secondo di quiete?

Alziamo i calici e degustiamo insieme,
Alla faccia de bellicoso ed assassino,
nella speranza nascosta in qualche ombrosa auto
per far l'amore là dove il sol non batte.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 25/06/2016 10:53
    apprezzata... complimenti.

5 commenti:

  • nicoletta spina il 21/01/2009 22:23
    Grazie Donato, questo buon giorno è anche per te.
  • nicoletta spina il 20/01/2009 23:41
    Grazie Adamo e Piccola-grande Cenerentola... questo buon giorno lo dedico a voi con il mio abbraccio.
  • Andrea Palestra il 10/10/2007 21:47
    complimenti, bella l'immagine delle "piccole sfere profumate".
    Lina 60
  • Ugo Mastrogiovanni il 10/10/2007 13:43
    L’unione fa la forza, straordinaria questa alleanza degli acini d’uva per proteggersi; del resto no comment.
  • DOMENICO DE MARENGHI il 10/10/2007 12:42
    Proprio da... ubriaco principiante. Che pen(n)a!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0