PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tradimento

Si tradisce d'estate
Si tradisce
Chi ha fatto tutto per noi
Nella lieve, irresponsabile, follia
Di sentirsi finalmente liberi
Dopo pochi giorni, d'autunno, si dovranno
Affrontare giudici severi

Ascolto la canzone che rende inquieta
L'intelligenza e dà ai sogni l'irregolare armonia
Della speranza
Non la colgo codesta idea
Vaga

Chi è fedele certamente è implacabile
Ma non sono qui a giudicare
Solo a dire No
Chi tradisce spesso non sa dire questo No.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 26/07/2015 06:50
    il giudice più severo è quella canzone che rende l'anima inquieta.. nel non sapere dire... No...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0